La comunicazione parte non dalla bocca che parla ma dall’orecchio che ascolta. (Anonimo)      Metà della popolazione mondiale è composta da persone che hanno qualcosa da dire ma non possono. L’altra metà da persone che non hanno niente da dire e continuano a parlare. (Robert Frost)      Possiamo avere tutti i mezzi di comunicazione del mondo, ma niente, assolutamente niente, sostituisce lo sguardo dell’essere umano. (Paulo Coelho)      La comunicazione avviene quando, oltre al messaggio, passa anche un supplemento di anima. (Henri Bergson)      La voce della vita in me non può raggiungere l’orecchio della vita in te; parliamoci, tuttavia: per non sentirci soli. (Khalil Gibran)      La tendenza a giudicare gli altri è la più grande barriera alla comunicazione e alla comprensione. (Carl Rogers)      Vera comunicazione ha luogo soltanto fra persone di uguali sentimenti, di uguale pensiero. (Novalis)      Noi abbiamo gran fretta di costruire un telegrafo dal Maine al Texas; ma il Maine e il Texas potrebbe darsi che non abbiano nulla di importante da comunicarsi. (Henry David Thoreau)      Due persone dicono reciprocamente “ti amo”, o lo pensano, e ciascuno vuol dire una cosa diversa, una vita diversa, perfino forse un colore diverso o un aroma diverso, nella somma astratta di impressioni che costituisce l’attività dell’anima. (Fernando Pessoa)      Amare significa comunicare con l’altro e scoprire in lui una particella di Dio. (Paulo Coelho)      Sembra così banale, ma nelle relazioni, si deve comunicare. (Peter Krause)      Il fallimento di una relazione è quasi sempre un fallimento di comunicazione. (Zygmunt Bauman)      Uomini e donne appartengono a specie diverse, e la comunicazione fra loro è ancora allo stadio iniziale. (Bill Cosby)      Lo sai perché hai l’ulcera? Perché hai solo due forme di comunicazione: il silenzio e la rabbia. (Dal film Prima di mezzanotte)      Tutto il problema della vita è questo: come rompere la propria solitudine, come comunicare con gli altri. (Cesare Pavese)      Non sono d’accordo con quello che hai da dire, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto di dirlo. (Voltaire)      Le parole sono singolarmente la forza più potente a disposizione dell’umanità. Possiamo scegliere di usare questa forza in modo costruttivo con parole di incoraggiamento o in modo distruttivo usando parole di disperazione. Le parole hanno energia e potenza nella loro capacità di aiutare, guarire, ostacolare, ferire, danneggiare, umiliare e renderci umili. (Yehuda Berg)      Frasi che fanno i primi passi come i bambini e poi ricadono, e frasi che attraversano il tempo e lo spazio come uccelli migratori (Fabrizio Caramagna)      Lo strumento fondamentale per la manipolazione della realtà è la manipolazione delle parole. Se puoi controllare il significato delle parole, puoi controllare le persone che devono usare le parole. (Philip K. Dick)      Le cinque C di una buona comunicazione: chiarezza, completezza, concisione, concretezza, correttezza. (Anonimo)      La comunicazione non è quello che diciamo, bensì quello che arriva agli altri. (Thorsten Havener)      Esistono sempre tre discorsi dietro ad ognuno dei discorsi che avete fatto: quello in cui vi siete esercitati, quello che avete realmente fatto e quello che avreste voluto fare. (Dale Carnegie)      Le società sono sempre state modellate più dal tipo dei media con cui gli uomini comunicano che dal contenuto della comunicazione. (Marshall McLuhan)      Più elaborati sono i nostri mezzi di comunicazione, meno comunichiamo. (Joseph Priestley)      Tra ciò che penso, ciò che voglio dire, ciò che penso sia, ciò che dico, ciò che voi desiderate capire, ciò che intendete, ciò che comprendete… ci sono dieci possibilità che ci siano difficoltà di comunicazione. Ma proviamo comunque… (Bernard Werber)      Mi sento separato dai miei stessi pensieri, intrappolato in una terra di nessuno tra il sentimento e la sua espressione, e per quanto mi sforzi, di rado riesco a pronunciare piú di un balbettio confuso. (Paul Auster)      Nemmeno la centesima parte dei miei pensieri è stata e sarà mai scritta o rivelata, almeno finché sarò in me. (Jane Welsh Carlyle)      Ciò che non puoi comunicare rovina la tua vita. (Robert Anthony)      Col tono giusto si può dire tutto, col tono sbagliato nulla: l’unica difficoltà consiste nel trovare il tono. (George Bernard Shaw)      Il 60% di tutte le comunicazioni umane è non verbale: linguaggio del corpo. Il 30% è nel tono. Vale a dire che il 90% di quello che si comunica… non esce dalla nostra bocca. (Dal film Hitch)      Se voi avete il tono, avete tutto – Si vous avez le ton, vous avez tout (EM Cioran)      E’ impossibile dira la cosa come Dio stesso la direbbe se solo potesse parlare. (Anonimo)      E’ impossibile parlare in modo tale da non essere frainteso. (Karl Popper)      Le anatre depongono le loro uova in silenzio. Le galline invece schiamazzano come impazzite. Qual è la conseguenza? Tutto il mondo mangia uova di gallina. (Henry Ford)      Non si può esprimere ciò che si è proprio perché lo si è; non si può comunicare se non ciò che non siamo, la menzogna. (Franz Kafka)      L’unico grande problema della comunicazione è l’illusione che abbia avuto luogo. (George Bernard Shaw)      Aveva una maniera di parlare che gli serviva più per nascondere che non per dichiarare. (Gabriel García Márquez)      La cosa più importante nella comunicazione è ascoltare ciò che non viene detto. (Peter Drucker)      Per trasmettere le tue idee utilizza parole semplici, grandi idee, e brevi frasi. (John Henry Patterson)      La mimica rende più vive le nostre parole e conferisce loro più forza. Essa è più delle parole, che possono essere falsate, rivela i pensieri e le intenzioni altrui. La libera espressione di un’emozione per mezzo di segni esteriori, la rende più intensa (Charles Darwin)      Il motivo per cui parlo con me stesso è che sono l’unico di cui accetto le risposte. (George Carlin)      Quando non si pensa a quello che si dice è quando si dice quello che si pensa. (Jacinto Benavente)      Nessuna bocca è abbastanza grande per pronunciare l’intera cosa. (Alan Watts)      Le idee non sono di nessuno, sono di chi le esprime meglio. (Emilio Cecchi)      Non usate paroloni per trattare questioni semplici. Un uomo che usa troppe parole per esprimere concetti semplici è come un cattivo tiratore che invece di lanciare contro un oggetto una sola pietra ben mirata, ne lancia una manciata a caso sperando di colpirlo” (Samuel Johnson)      Se devo parlare per dieci minuti, ho bisogno di una settimana di preparazione; se per quindici minuti, tre giorni; se per mezz’ora, due giorni; se per un’ora, sono pronto adesso. (Woodrow Wilson)      Si capisce al volo chi è un leader. Più del discorso, cura il riassunto per la stampa. (Dino Basili)      Prima di lasciarvi vorrei proprio lasciarvi un messaggio positivo. Ma non ce l’ho. Fa lo stesso se vi lascio due messaggi negativi? (Woody Allen)      Res tene, verba sequantur – Conosci l’argomento, le parole seguiranno (Detto latino)      Non c’è vera comunicazione che tra due persone che si amano. (Pierre Bourgault)      Comunicare? Comunicare? Solo i vasi comunicano. (Jean Baudrillard)      La banalizzazione è il prezzo della comunicazione. (Nicolás Gómez Dávila)      La comunicazione perfetta esiste. Ed è un litigio. (Stefano Benni)      Non so se ci sono al mondo parole tanto efficaci né oratori tanto eloquenti come le lacrime. (Lope de Vega)      Il passaparola è forse il mezzo di comunicazione più potente di tutti. (Jim Blythe)      Parlare è la peggiore forma di comunicazione. L’uomo non si esprime pienamente che attraverso i suoi silenzi. (Frédéric Dard)      L’uomo moderno comunica spesso più con il suo mouse che con la sua lingua. (Paul Carvel)      La vera poesia può comunicare anche prima di essere capita. (Thomas Stearns Eliot)      La leadership riguarda la comunicazione carismatica. I leader hanno un modo di comunicare che attrae le persone verso la visione e l’orizzonte. (Doug Firebaugh)      Bisogna riuscire a divulgare una convenzione valida per tutti: come comportarsi quando cade la linea tra due che stanno al telefono. Secondo me, deve richiamare quello che aveva chiamato. Sarebbe bene mettersi d’accordo tutti, una volta e per sempre. Perché di solito ci riprovano tutti e due – o attendono tutti e due che ci riprovi l’altro. O dicono all’unisono: vabbe’, ci sta provando lui, oppure continuo a provarci io. E in ogni caso, nel momento in cui si decide di provare, l’altro risulta occupato perché ci sta provando anche lui. Una regola che desse un’indicazione precisa e incontrovertibile, rasserenerebbe molto gli animi. (Francesco Piccolo)      Il computer più nuovo al mondo non può che peggiorare, grazie alla sua velocità, il più annoso problema nelle relazioni tra esseri umani: quello della comunicazione. Chi deve comunicare, alla fine, si troverà sempre a confrontarsi con il solito problema: cosa dire e come dirlo. (Bill Gates)      Scrivere non è comunicare con il lettore, non è neppure comunicare con se stessi, ma comunicare con l’inesprimibile. (Max Frisch)      La saggezza non è comunicabile. La scienza si può comunicare, ma la saggezza no. Si può trovarla, viverla, si possono fare miracoli con essa, ma spiegarla e insegnarla non si può. (Hermann Hesse)      Il sesso è anche una forma di comunicazione, un modo di dire o dimostrare qualcosa che le parole non riescono ad esprimere altrettanto incisivamente.” (Robert Nozick)      È un’idea divertente che il sesso sia un’altra forma di conversazione in cui le parole vengono agite invece che dette. Credo che sia davvero così. Credo che potremmo scambiare molte emozioni e sensazioni con le donne, così come ci scambiamo chiacchiere sul bel tempo, sulla pioggia. (David Herbert Lawrence)      Scambiandosi i loro pensieri, gli uomini comunicano come nei baci e gli abbracci; chi accoglie un pensiero non riceve qualcosa, ma qualcuno. (Hugo Von Hofmannsthal)      Sensazioni, sentimenti, intuiti, fantasie, tutte queste cose sono personali e, se non per simboli e di seconda mano, incomunicabili. (Aldous Huxley)      Certi suoni inarticolati che a volte, senza volerlo, ci escono di bocca non sono altro che gemiti irreprimibili di un dolore antico, come una cicatrice che all’improvviso si fosse fatta risentire. (José Saramago)      Vi è una loquacità che non dice nulla e vi è un silenzio che dice molto. (Thomas Hardy)      Ogni miglioramento nelle comunicazioni aumenta le difficoltà di comprensione. (Marshall McLuhan)      La velocità della comunicazione è cosa meravigliosa da vedersi. Ma e’ anche vero che possiamo moltiplicare la velocità di diffusione delle notizie che sappiamo essere false. (Edward R. Murrow)      Il medium è il messaggio. (Marshall McLuhan)      Quanti sms ci sarebbero in meno se si eliminassero tutti i messaggi con scritto: «ok»? (Francesco Piccolo)      L’inevitabile risultato del miglioramento e dell’allargamento della comunicazione tra differenti livelli in una gerarchia è il considerevole ampliamento dell’area di incomprensione. (Arthur Bloch, Legge della comunicazione)      Parole, frasi, idee, non importa quanto sottili o ingegnose, i voli più folli della poesia, i sogni più profondi, le visioni più allucinanti, non sono altro che rozzi geroglifici cesellati nella sofferenza e nel dolore per commemorare un evento non comunicabile. (Henry Miller)      La buona comunicazione è stimolante quanto il caffè nero e rende altrettanto difficile il prendere sonno poi. (Anne Morrow Lindbergh)      Dire molte parole e comunicare pochi pensieri è dovunque segno infallibile di mediocrità; invece segno di testa eccellente è il saper rinchiudere molti pensieri in poche parole. (Arthur Schopenhauer)      Il problema è capirsi. Oppure nessuno può capire nessuno: ogni merlo crede d’aver messo nel fischio un significato fondamentale per lui, ma che solo lui intende; l’altro gli ribatte qualcosa che non ha relazione con quello che lui ha detto; è un dialogo tra sordi, una conversazione senza né capo né coda. Ma i dialoghi umani sono forse qualcosa di diverso? (Italo Calvino)      La musica può nominare l’innominabile e comunicare l’inconoscibile. (Leonard Bernstein)      La musica è forse l’esempio unico di ciò che avrebbe potuto essere – se non ci fossero state l’invenzione del linguaggio, la formazione delle parole, l’analisi delle idee – la comunicazione delle anime. (Marcel Proust)      Non puoi parlare di ciò che non conosci. Non puoi condividere quello che non senti. Non puoi trasferire quello che non hai. E non puoi dare quello che non possiedi. Per dare e per condividere, e perché sia efficace, devi prima possederlo. La buona comunicazione comincia con una buona preparazione. (Jim Rohn)      Una comunicazione efficace è fatta dal 20% di ciò che sai e dal 80% di ciò che provi rispetto a ciò che sai (Jim Rohn)      Definite sempre un termine quando lo introducete per la prima volta. Se non sapete definirlo evitatelo. Se è uno dei termini principali della vostra tesi e non riuscite a definirlo piantate lì tutto. Avete sbagliato tesi (o mestiere). (Umberto Eco)      Navi che passano nella notte e passando si parlano; Si dà soltanto un segnale, e una voce distante nell’oscurità; Così nell’oceano della vita noi passiamo e ci parliam l’un l’altro, Solo uno sguardo e una voce; poi di nuovo l’oscurità, e il silenzio. (Henry Wadsworth Longfellow)     

"Non puoi parlare di ciò che non conosci.
Non puoi condividere quello che non senti.
Non puoi trasferire quello che non hai.
E non puoi dare quello che non possiedi.
Per dare e per condividere, e perché sia efficace, devi prima possederlo.
La buona comunicazione comincia con una buona preparazione."

Jim Rohn